Enter your keyword

RITO ABBREVIATO: PRECLUSIONE PER REATI PUNITI CON LA PENA DELL’ERGASTOLO. QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

RITO ABBREVIATO: PRECLUSIONE PER REATI PUNITI CON LA PENA DELL’ERGASTOLO. QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

Questione di legittimità costituzionale sollevata dal GIP de La Spezia (ordinanza iscritta al n. 1/2020 del Registro delle Ordinanze Corte Costituzionale e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 22.01.2020, n. 4, I Serie Speciale), con cui il giudice ha avanzato dubbi sulla legittimità costituzionale della recente riforma in tema di preclusione al rito abbreviato per i procedimenti in cui sono contestati reati puniti con la pena dell’ergastolo.

L’Unione Camere Penali Italiane, che sin dalla fase della discussione del progetto di Legge ha espresso la propria contrarietà alla riforma, nell’ambito degli interventi dei c.d. “Amici curiae” ha inteso portare il proprio contributo rispetto alla questione di legittimità costituzionale, depositando le proprie opinioni scritte.

Si allegano l’ordinanza di remissione e l’opinione scritta depositata dall’Unione.

Si ringrazia l’Osservatorio Corte Costituzionale dell’Unione per il contributo fornito alla redazione dell’opinione scritta.